Home Il Trading Online Dove investire nel 2019 – 2020 : le migliori opzioni

Dove investire nel 2019 – 2020 : le migliori opzioni

Spesso negli articoli e nei blog si discute di tecniche di trading e di investimento, oltre che di operatori broker. Tuttavia, è molto raro che si parli di quali siano gli asset ed i mercati di investimento migliori e più redditizi attualmente.

Avis des lecteurs: 42 votes
60% de comptes d’investisseurs de détail perdent de l’argent lors de la négociation de CFD avec ce fournisseur. Vous devez vous assurer que vous pouvez vous permettre de prendre le risque élevé de perdre votre argent

Per sopperire a questa mancanza e per venire incontro ai nostri lettori che spesso ce lo chiedono, oggi andremo a coprire questo argomento.

In primis, facciamo insieme un’analisi di quali siano i mercati con un fattore di rischio più elevato. Come ben sapete, non esistono mercati che non abbiano alcun margine di rischio: in questo modo il profitto non sussisterebbe.

Ricordiamo inoltre che i mercati nazionali sono molto diversi tra di loro, ed è difficile parlarne in modo generale. Per questo motivo, faremo del nostro meglio per analizzare ogni singolo caso.

Investire il proprio capitale oggi: consigli generali

Nell’ultimo decennio il mercato occidentale non ha subito forti scosse o problematiche, per cui l’economia odierna risulta piuttosto piatta e stagnante. Per assicurarsi profitti e limitare al massimo (e sopperire) a eventuali perdite, è fondamentale diversificare i propri investimenti.

Un portafoglio di investimenti ad ampio spettro su vari settori permette una sicurezza maggiore. Sì, i guadagni possono esserne inizialmente limitati, ma questa scelta consente di avere una rendita stabile e soprattutto continua. Eventuali rovesci del mercato non scalfiranno il vostro guadagno, perché vi sarà un altro ambito a compensare.

Un ulteriore avvertimento per i nostri lettori è il non credere a previsioni a lungo termine spacciate per certezze. Fare previsioni accurate è incredibilmente difficile, e l’andamento di molti mercati è aleatorio. Il vendere previsioni del mercato è una delle truffe più in vigore al momento, ed è importante starne alla larga.

Per fare un esempio di quanto sia complicato fare delle previsioni accurate: la maggior parte degli esperti del settore concordava in una crescita delle criptovalute per l’anno 2019. Il risultato, invece, è ora sotto agli occhi di tutti: il loro mercato è crollato brutalmente nei primi mesi di quest’anno. Ricordatevi sempre di prendere con le pinze qualsiasi informazione futura.

Cosa tenere in considerazione

Sono assolutamente da tenere in costante considerazione le direttive BCE per capire quali saranno gli asset e i mercati che ne riguarderanno gli investimenti, dato che sicuramente questi andranno in impennata. C’è inoltre da prestare attenzione ai bond, perché nel 2019 si prevede una leggera crescita del costo del denaro, che può essere un fattore positivo per i creditori e negativo per i debitori. I bond potranno risentire dell’aumento del costo della vita.

Un ulteriore elemento di notevole importanza che bisogna considerare è lo Spread, che porta con sé la paura dei suoi effetti. La differenza di rendimento tra titoli italiani e tedeschi infatti può aumentare di molto proprio a causa del timore e della diffidenza dei grandi investitori nei confronti dell’Italia.

I fattori di influenza del mercato: che cosa aspettarsi oggi

Come ben sapete, il mercato finanziario ha alti e bassi a causa di fattori esterni. Un trader esperto deve mantenersi aggiornato non solo sulla situazione economica, ma anche – e soprattutto – sociale e politica.

Quest’anno ci sono degli eventi significativi. In primis la Brexit, che ha svalutato notevolmente la moneta britannica e ha portato il Paese in una situazione particolarmente precaria e instabile.

L’opposto invece per il dollaro. In seguito alle scelte protezionistiche di Trump messe in atto dalla sua elezione nel 2016, la crescita del dollaro americano è evidente. E non sembra che abbia intenzione di fermarsi.

Con queste premessa andiamo a vedere quali sono le migliori proposte per il 2019 offerte dal mercato finanziario su cui i piccoli investitori, regolarmente iscritti a una piattaforma di trading online, dovrebbero fare delle considerazioni.

Il petrolio

Con un prezzo che ha raggiunto i valori più bassi dal 2013, la sua importanza si sta dimostrando ancora molto forte. Le nuove frontiere dell’energia non sono ancora significative sul mercato, e le politiche verdi messe in atto da vari paesi non sembrano scalfire il valore di questo oro nero.

Il prezzo del petrolio si sta rialzando gradualmente in questo periodo, principalmente a causa della volontà di investitori arabi di creare danni per gli stati americani. Il braccio di ferro economico si protrarrà per mesi ancora, rendendo questa la situazione ideale per investire.

Ci teniamo a sottolineare l’importanza di piattaforme di trading online regolarmente autorizzate quando si fanno acquisti di CFD e investimenti sul petrolio o altre materie prime. La piattaforma Markets.com, ad esempio, è regolarmente iscritta a CySEC e CONSOB, e consente ai suoi utenti di acquistare e vendere in tutta sicurezza i derivati di tantissime materie prime, con spread ristretti e zero costi di commissione sulle operazioni. Consigliamo fortemente l’utilizzo del conto demo per imparare a conoscere il mercato prima di investire.

L’oro come bene rifugio

Investire in oro è una buona soluzione.

Nei momenti di difficoltà ed incertezza dei mercati, i beni rifugio sono esattamente il tipo di investimento che consigliamo. La definizione di beni rifugio indica più una stazionarietà dell’investimento, che non dovrebbe guadagnare o perdere in maniera sensibile nel corso del tempo: l’oro ne rispecchia appieno le caratteristiche. Esso è, anzi, il bene rifugio per eccellenza: è il valore di scambio ufficiale e comune del mondo.

Investire ora in oro sarebbe decisamente una scelta dai risvolti positivi, dato che sta il suo prezzo aumentando nell’ultimo periodo. Inoltre, è un prodotto che non si svaluta tanto facilmente, anzi: nei periodi di crisi delle valute, le persone tendono maggiormente ad acquistare oro, facendone crescere il prezzo. Il suo andamento, sebbene non molto fluttuante, è generalmente opposto all’andamento del mercato Forex.

I Bitcoin

La famosa criptovaluta ha subito un calo terribile negli ultimi anni (nel 2017 era valutata 19.211$, a settembre dell’anno scorso valeva circa la metà), ma la sua presenza è ancora significativa sul mercato. Diversi esperti sostengono che la moneta possa tornare in auge, dopo un periodo di pausa. Non sarebbe la prima volta che questo succede nel mondo delle criptovalute.

È inoltre da tenere in considerazione il fatto che il dollaro americano sta vivendo un momento complicato e instabile. La moneta americana sembra aver perso un po’ della fiducia che la caratterizza, finendo sostituita con materie prime (oro, come abbiamo visto precedentemente) o persino con le criptovalute. E la prima scelta tra esse è proprio il Bitcoin.

Le criptovalute in generale sono un buon investimento?

Il Bitcoin con la sua popolarità e l’esplosione del suo valore monetario ha aperto la strada al mondo della compravendita delle valute online. Tuttavia, non è l’unica moneta acquistabile per fare questo tipo di trading: tra le principali criptovalute menzioniamo, ad esempio, Ripple ed Ethereum.

Investire nel mercato azionario

Come abbiamo visto finora, il mondo delle transazioni online è estremamente variegato, ed uno dei mercati più richiesti è sicuramente il mercato del comprare e vendere azioni.

Il mercato azionario, infatti, è quello la cui volatilità è più elevata, rendendosi così disponibile al trading di tipo scalper, oltre che essere appetibile per tutti i trader online in generale. Solo tramite il mercato azionario un trader potrà sbloccare il vero potenziale che ha dentro di sé e raggiungere vette di guadagno che prima non poteva nemmeno sognare.

Inoltre, è proprio sul mercato azionario che lo strumento di leva finanziaria è più utile ed utilizzato, per moltiplicare la forza dei propri investimenti. Questo è il motivo per cui così tanti italiani si affidano al mercato azionario, nonostante richieda una capacità di trading leggermente più elevata di forex e materie prime. Sempre questo è il motivo dello spopolare di piattaforme dedicate principalmente al trading sulle azioni, come il broker italiano Alvexo.

I nostri suggerimenti

Tuttavia, il mercato azionario espone anche a grandi rischi coloro che non lo conoscono a fondo: come distinguere infatti le azioni buone da quelle fraudolente, in un mercato internazionale con decine di borse e centinaia di azioni per ognuna di esse?

Innanzitutto, è bene informarsi sugli organi informativi delle principali borse, come ad esempio Wall Street: qui vengono spiegati quali sono gli asset più probabili che crescano e quali che decrescano. Per il mercato italiano però, questo strumento è inesistente, ed è proprio per questo motivo che abbiamo deciso di dare alcuni suggerimenti ai nostri lettori. Ricordatevi sempre che nessuno, nemmeno noi, siamo in grado di dare la certezza assoluta nelle previsioni, per cui non investite assolutamente se non lo sentite nelle vostre corde. Ecco qui un paio di esempi di azioni di successo che reputiamo essere buoni se non ottimi investimenti per il 2019.

UniCredit

La sede Unicredit a Milano.

Unicredit è il più grande gruppo bancario italiano, con centinaia di sedi aperte in tutto il mondo ed un numero di clienti che sfiora i 40 milioni. È una realtà tra le più solide, ed anche una delle pochissime che nella crisi economica degli ultimi anni ha retto il peso degli sconvolgimenti dei mercati senza grandi perdite. Nel mondo bancario, UniCredit è sinonimo di affidabilità e solidità, per cui moltissimi clienti si rivolgono a loro da più di 20 paesi diversi nel mondo. Una vera e propria realtà creditizia internazionale che offre opportunità di guadagno anche ai trader online, perché le sue azioni sono in salita costante dal 2017 e ha tutta l’aria di voler raggiungere vette importanti nel corso dell’anno 2019.

CNH Industrial

Logo di CHN Industrial.

Il gruppo CNH è una multinazionale che possiede diverse joint ventures nel mondo, tra cui l’italiana IVECO. CNH Industrial si occupa di mezzi di produzione agricola, mezzi di trasporto su ruota e macchinari per la estrazione mineraria. Questo gruppo si è sempre distinto per la sua attenzione al “green” ed alla sostenibilità in termini di emissioni e consumi. Proprio per questo motivo, grazie ai recenti moti di attenzione internazionale verso l’ecologia e per contrastare il cambiamento climatico, la società CNH viene scelta ogni giorno da migliaia di realtà produttive del mondo occidentale, soprattutto negli Stati Uniti, trascinando il titolo in borsa in salita del 200% in soli tre anni. Assolutamente un investimento consigliato.

[post_views]