Home Criptovaluta Comprare Tether analisi e quotazioni aggiornate

Comprare Tether analisi e quotazioni aggiornate

Tether, anche conosciuta semplicemente USDT è una criptovaluta famosa in tutto il mondo per una serie di caratteristiche positive la cui principale è sicuramente il fatto di dare la possibilità ai suoi possessori di operare su tutti gli scambi con 1 dollaro.

Recensione utenti: 41 votes
75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Una nuova moneta virtuale che sta avanzando nel campo del mercato finanziario è Tether, conosciuta anche con l’acronimo USDT, acronimo molto importante per capire il significato e il concetto alla base di Tether e della sua struttura cardine. Per quanto riguarda questa criptovaluta, infatti, il suo valore è stato pensato per ricalcare quello del dollaro americano: l’idea originale degli sviluppatori era infatti proprio quella di creare una moneta virtuale che potesse essere usata allo stesso modo dei dollari digitali, con cambiamenti nel valore che avrebbero seguito l’andamento della valuta materiale più famosa, consentendo di avere, anche nell’incerto mondo delle criptovalute, una sorta di “certezza” a cui affidarsi.

Qual è il funzionamento di Tether

Tether innanzitutto opera a 1 dollaro su tutti gli scambi e può quindi essere utilizzato come sostituto per il dollaro. Nella realtà dei fatti però il prezzo della valuta è altalenante, così come può essere altalenante quello del dollaro stesso, soggetto a variazioni che dipendono da molti fattori e spesso molto difficili da prevedere, anche con le opportune analisi tecniche del caso. Allo stesso modo quindi risulta che Tether è seconda in classifica tra le migliori stablecoin che possono essere usate alla stessa maniera del dollaro statunitense, da cui deriva per l’appunto l’acornimo USDT, ovvero USD Tether.

Tether: può essere una buona scelta?

Tra tutte le valute, quelle che per natura cercano di riprodurre il valore del dollaro sono spesso definite come stablecoin, ovvero monete stabili. Attualmente ce ne sono numerose a disposizione per l’acquisto e si adattano ad ogni tipo di esigenza, clientela e richiesta. Anche per queste motivazioni una valuta come Tether riceve la nomea speciale di contante digitali. Non manca inoltre l’onnipresente sistema blockchain, alla base di tutto anche qui e destinato a gestire ancora per diverso tempo la struttura delle operazioni.

Attraverso l’USDT è possibile arrivare a trasferire una moneta dal valore stabile come l’USD, anche nei momenti in cui si desidera investire in Borsa. Tutto ciò può essere comunque soggetto a variazioni, poiché la versione che abbiamo in mano non è certamente la definitiva e, anzi, gli sviluppatori stanno ancora lavorando per compiere tutti i miglioramenti necessari. Diverse borse permettono anche di investire, oltre alle altre modalità, in USDT anche come coppia di trading, in maniera tale da poter arrivare ad acquistare altre tipologie di cripto monete differenti usando come tramite una valuta che rispecchia il dollaro statunitense. Tutto questo si rivela molto utile specialmente dal momento che il prezzo di Bitcoin, come quello di molte altre criptovalute sul mercato, è caratterizzato da una grande volatilità.

L’uso principale di Tether è che offre una certa stabilità nello spazio crittografico, cosa che non potrebbe succedere in altri casi. Tether offre inoltre una grande liquidità agli scambi che non possono essere effettuati utilizzando i dollari.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Ma non è tutto così vantaggioso con Tether

Allo stesso tempo occorre sottolineare come Tether presenti anche alcuni lati negativi, anche se nessuno di questi costituisce un elemento così marcatamente grave e in grado di cambiare in maniera radicale il parere del pubblico e degli investitori sulla criptovaluta. Molti si preoccupano ad esempio di avere eventuali problemi con l’autorizzazione per l’USDT, la quale potrebbe non funzionare come previsto poiché già diverse valute nel passato non hanno lasciato un esempio positivo da questo punto di vista ed hanno fatto registrare problemi sparendo all’improvviso e senza lasciare traccia alcuna.

Tanti quindi si preoccupano per l’economia del settore delle criptomonete che, con un ulteriore sviluppo di Tether, potrebbe andare a legarsi a quella che è a tutti gli effetti una sorta di dollaro dalle caratteristiche molto peculiari e non sempre favorevoli. La stessa tipologia di natura di Tether che vive in maniera molto centralizzata, potrebbe portare qualche smorfia di disapprovazione, cosa che la moneta ha provato a smorzare cercando di apparire in più casi come il più trasparente possibile, cercando quindi di ottenere il consenso degli investitori e suscitando il loro interesse.

Anche per queste motivazioni aleggia una grande preoccupazione per la natura centralizzata della valuta e qualche preoccupazione relativa al fatto che il pubblico non possa sfruttare alcun modo sicuro al 100% per verificare il sistema che Tether ha utilizzato, nonostante questa sia in grado di fornire tutta la documentazione del caso. Il blockchain inoltre è pubblico, così come i controlli che avvengono, un po’ come accade con valute simili come Litecoin.

A dire la verità, il problema relativo alla centralizzazione può avere risvolti particolarmente interessanti nel corso del tempo: sostanzialmente il problema di fondo è che la società alla base della criptovaluta Tether, sebbene utilizzi la tecnologia blockchain, non utilizzi uno smart contract distribuito e decentralizzato; qui infatti si parla di un’azienda gestita da uomini e quindi, come spesso accade, con dei potenziali rischi.

Tether negli scambi del mercato

A rendere Tether una delle criptovalute di riferimento per i trader di tutto il mondo è quindi semplicemente il suo valore in teoria costante, anche se rapportato a un qualcosa che costante non è. Nonostante tutto, questo permette alla valuta di essere sfruttata in diverse pratiche commerciali senza troppi problemi e viene accettata da molti rivenditori negli ultimi anni.

Finchè tutti saranno d’accordo sulla questione e accetteranno come assioma il fatto che un Tether valga 1 dollaro, Tether è in grado di superare eventuali problemi ed ergersi come valuta dall’innegabile valore intrinseco.

Inoltre già dall’inizio del 2019 sono stati effettuati alcuni aggiornamenti, cosa che ha portato Tether ha modificare quella che è la formulazione del suo sito e del suo rapporto in quanto valore monetario, arrivando alla conclusione: Tether non si basa più su un rapporto 1 : 1 dollari all’interno dei conti in banca.

In realtà questo indica Tether come funzionante perlomeno fino ai nostri giorni arrivando anche tra le prime 20 monete per capitalizzazione di mercato dall’inizio del 2018.

Allo stesso tempo un eventuale blocco di Tether mandarebbe in tilt tutto il circuito e il mercato ne risentirebbe in maniera molto pesante. Una realtà davvero pesante ma non troppo lontana da quelli che sono i fatti: quando si ripone troppa fiducia in qualcosa, in caso di fallimento si rischia di vedere le proprie forze decimate.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Investire in Tether in 3 semplici azioni

Come fare per acquistare e vendere criptovalute in maniera semplice e veloce? Una delle soluzioni migliori può essere affidarsi a un broker come eToro. Andiamo a vedere come acquistare in rapidità.

Prima AZIONE: Iscriversi e cominciare

Una volta aperta la home del sito di eToro, sarà possibile iniziare a commerciare con le criptovalute dopo una semplice e veloce iscrizione alla piattaforma.

Seconda AZIONE: Selezionare la valuta

Dall’elenco sulla sinistra si potrà selezionare la voce “Mercati” e quindi, in alto, la parte con scritto “Cripto”.

Terza AZIONE: Iniziare ad acquistare!

Una volta effettuata la scelta della criptovaluta, si potranno cominciare le proprie operazioni andando ad acquistare o vendere la moneta virtuale desiderata.

[post_views]