Home Criptovaluta Comprare Litecoin analisi e quotazioni aggiornate

Comprare Litecoin analisi e quotazioni aggiornate

Il Litecoin (LTC) è la criptovaluta più conosciuta dopo il bitcoin, da cui ha ripreso molte caratteristiche, tentando un miglioramento. Si tratta di una valuta virtuale basata su una rete peer to peer e su un software open source.

Avis des lecteurs: 41 votes
60% de comptes d’investisseurs de détail perdent de l’argent lors de la négociation de CFD avec ce fournisseur. Vous devez vous assurer que vous pouvez vous permettre de prendre le risque élevé de perdre votre argent

Il Litecoin (LTC) è la criptovaluta più conosciuta dopo il bitcoin, da cui ha ripreso molte caratteristiche, tentando un miglioramento. Si tratta di una valuta virtuale basata su una rete peer to peer e su un software open source. Il suddetto è stato rilasciato con la licenza MIT / X11.

La creazione di questa valuta e il suo trasferimento non richiedono alcuna autorità di controllo centrale.

Un po’ di storia

La storia del Litecoin, una delle più celebri e capitalizzate criptovalute del mondo, inizia nel 2011. La valuta virtuale in questione nasce grazie a un ex dipendente di Google di nome Charlie Lee. Il suo rilascio avviene sulla piattaforma di software development GitHub.

Un’altra data importante per la sua storia è il 2013. In quell’anno, infatti, il valore aggregato del Litecoin è cresciuto notevolmente. Non è un caso che, ai tempi, gli analisti abbiano registrato un incremento del 100% in sole 24 ore! I successi hanno continuato a costellare la storia di questa criptovaluta che, nel maggio del 2017, ha raggiunto la top 5 delle più grandi per capitale di mercato ad adottare la SegWit (Segregated Witness).

Con questo termine si inquadra un aggiornamento di protocollo proposto originariamente dal team di sviluppo di Bitcoin Core.

Sempre nel maggio del 2017, è stata completata la prima transazione P2P da Zurigo a San Francisco, durata meno di un secondo.

  • Velocità nel processare i blocchi: nel caso del network Litecoin, si parla di un blocco ogni 2,5 minuti. La differenza rispetto ai 1o del bitcoin è palese.
  • Utilizzo di scrypt nell’algoritmo proof-of-work.
  • Produzione, da parte del network Litecoin, di una maggiore quantità di monete.Siamo nell’ordine di 84 milioni di unità, il quadruplo rispetto alla rete Bitcoin.

Negli ultimi tempi, l’interesse nei confronti dei Litecoin è cresciuto esponenzialmente. Diversi siti torrent hanno iniziato ad accettare pagamenti in questa criptovaluta. Lo stesso vale per i principali exchange, come per esempio Mtgmox, che hanno dichiarato che presto accetteranno pagamenti in Litecoin.

Litecoin: una criptovaluta su cui puntare

Quali sono le differenze tra Litecoin e Bitcoin? 

Occorre sottolineare il fatto che le due criptovalute presentino alcune differenze molto importanti, che risultano decisive per la scelta di una o dell’altra. Litecoin, ad esempio, potrebbe farsi preferire al Bitcoin per la possibilità che offre nel raggiungere un numero maggiore di portafogli virtuali, e per il tetto massimo 4 volte superiore rispetto al Re delle criptovalute (come detto 84 Vs 21 milioni).

In virtù di ciò, non sorprenderà il fatto che i tempi di mining del Litecoin siano quattro volte più veloci rispetto a quelli del Bitcoin. Infatti, basta sapere che per generare un blocco il Litecoin ci mette 2,5 minuti, mentre il Bitcoin almeno 10. La conferma delle operazioni è quindi più immediata.

La terza differenza tra le due criptovalute è invece individuabile nell’algoritmo differente utilizzato da entrambe. Litecoin utilizza Scrypt che, essendo una funzione sequenziale memory-hard richiede più memoria. Il suo creatore, a chi gli chiedeva perché i risparmiatori e i trader dovessero preferire Litecoin al Bitcoin ha risposto: perché la sua creatura è più abbondante e leggera. In effetti, stando ai numeri suddetti, sembra proprio che non abbia torto.

Perrciò possiamo riassumere le differenze tra Litecoin e Bitcoin in questi principali elementi:

  • Velocità nel processare i blocchi: nel caso del network Litecoin, si parla di un blocco ogni 2,5 minuti. La differenza rispetto ai 1o del bitcoin è palese.
  • Utilizzo di scrypt nell’algoritmo proof-of-work.
  • Produzione, da parte del network Litecoin, di una maggiore quantità di monete.Siamo nell’ordine di 84 milioni di unità, il quadruplo rispetto alla rete Bitcoin.

Negli ultimi tempi, l’interesse nei confronti dei Litecoin è cresciuto esponenzialmente. Diversi siti torrent hanno iniziato ad accettare pagamenti in questa criptovaluta. Lo stesso vale per i principali exchange, come per esempio Mtgmox, che hanno dichiarato che presto accetteranno pagamenti in Litecoin.

Come funziona Litecoin?

Il funzionamento di Litecoin è piuttosto semplice a partire dai pagamenti che vengono effettuati sulla base di indirizzi che, a loro volta, dipendono da firme digitali. Ogni indirizzo è una stringa alfanumerica di 33 caratteri, che inizia sempre con la lettera L.

I Litecoin possono essere gestiti senza problemi scaricando sul proprio device un client specifico. In poche parole, il loro funzionamento non è molto diverso da quello del bitcoin.

Inoltre dobbiamo anche sottolineare come il Litecoin si serva di un algoritmo diverso rispetto a quello del bitcoin. Questo, da un lato, velocizza le transazioni. Dall’altro, consente di minare anche da computer normali, il che è impensabile con il bitcoin.

Grazie a questa particolarità, l’avvento del Litecoin ha portato un aumento notevole della potenza di hashing in rete. Ovviamente ciò ha avuto delle conseguenze, ma non troppo rilevanti, tra cui una leggera inferiorità dei Litecoin rispetto ai bitcoin per quanto riguarda il valore.

Litecoin: come investire

L’interesse dei trader nei confronti del Litecoin è molto alto. Si tratta infatti della criptovaluta con la migliore tecnologia attualmente disponibile. Gli analisti sono molto positivi in merito alla sua crescita. È fondamentale quindi fare molta attenzione a come e dove è meglio investire la propria criptovaluta.

Ovviamente il primo passo da fare consiste nel scegliere un broker affidabile.

La maggior parte delle piattaforme presenti sul mercato sono affidabili, se presentano le dovute autorizzazioni, comunque sia per utilizzarle al meglio è bene affidarsi ai contratti per differenza, anche detti CFD (Contract for Difference), che sono strumenti derivati che permettono di fare trading online Litecoin pur non avendoli effettivamente acquistati .

Grazie ai CFD, come già detto, gli investimenti in Litecoin sono molto meno rischiosi e macchinosi. Gli strumenti derivati in questione consentono infatti sia di aprire posizioni al rialzo (posizioni long in gergo tecnico), che posizioni al ribasso, dette anche posizioni di vendita o short.

Le piattaforme disponibili per il trading con le monete virtuali, consentono inoltre di impostare in pochi minuti i dettagli della posizione. Essi risultano visibili nella schermata che di volta in volta appare cliccando sui pulsanti.

I dettagli delle singole operazioni si focalizzano su diverse informazioni. In primo piano troviamo la quantità di Litecoin da negoziare, così come il margine. Si consiglia sempre di impostare lo Stop Loss e lo Stop Limit, due parametri essenziali per la sicurezza dell’investimento in Litecoin.

Questo perché il primo impedisce al broker online di operare quando viene superato un determinato livello di perdita. Il secondo lavora con il medesimo meccanismo ma per quanto riguarda il profitto.

Nel 2017, il prezzo del Litecoin ha visto rialzi superiori al 1000%. Gli esperti pensano dunque che il suo valore potrebbe raddoppiare o addirittura triplicare nei prossimi anni. Ecco perché, con le dovute cautele, è il caso di fare un pensiero agli investimenti.

Procedere con calma e metodo è fondamentale, prima di tutto perché le criptovalute sono di base molto instabili. Non dimentichiamo poi che si opera con i CFD, derivati caratterizzati dalla leva finanziaria. Ciò vuol dire che si può guadagnare molto, ma anche andare incontro a forti perdite!

Come acquistare Litecoin

Per acquistare Litecoin, e le criptovalute in generale, esistono degli Exchange dedicati allo scopo. La raccomandazione però è quella di servirsi sempre Exchange che siano affidabili, in quanto rischiereste di perdere i vostri soldi in men che non si dica, subire più facilmente attacchi Hacker o ritrovarvi addebitate commissioni in modo sproporzionato. Tra gli exchange più affidabili troviamo Coinbase che risulta essere il principale Exchange di criptovalute al Mondo. Coinbase applica una commissione fissa del 3% su tutti gli acquisti effettuati tramite carta di credito o di debito. Possiamo però dire che tale commissione sia la più bassa tra gli Exchange per i clienti europei. Consente inoltre di fare trading, sebbene lo sconsigliamo, in quanto non è un sito regolamentato dalle autorità preposte alla vigilanza sui mercati finanziari.

Su Coinbase le operazioni vengono gestite offline e quindi sono al sicuro da furti digitali. Richiedono una doppia verifica, oltre che un numero di telefono cellulare dove inviano un sms per poter verificare l’identità del nuovo iscritto. Le transazioni sono crittografate come anche il wallet (portafoglio elettronico). E’ inoltre una piattaforma molto semplice, fruibile anche tramite app su smartphone e tablet. Sia per iOS che per Android. Coinbase offre anche il cambio in tempo reale. Tuttavia, non permette l’uso di PayPal o Skrill. Per i clienti europei, manca ancora una copertura in caso di fallimento malaugurato della piattaforma. La chiave criptata fornita dal sito non va persa altrimenti non si potrà accedere al proprio wallet per un po’. Data la lentezza dei tempi di risposta dell’assistenza clienti. Non mancano poi disguidi tecnici, almeno stando alle critiche mossegli sui Forum, fatti di lentezza e ripetuti crash.

Coinmana invece applica una commissione del 6% per i rischi e per le commissioni connesse ai pagamenti con carta di credito. È possibile inoltre comprare fino a un valore di 5mila dollari di criptovaluta al giorno. Dopo la verifica dell’account e l’esecuzione di un acquisto, si riceveranno Litecoin nel giro di poche ore.

BitPanda è un exchange che ha sede in Austria. È possibile acquistare Litecoin con una carta di credito in maniera indiretta tramite NETELLER con una commissione del 4%. BitPanda è disponibile solo per i Paesi membri dell’Ue. Quindi anche per noi italiani.

Con CoinHouse invece, i residenti europei possono comprare bitcoin con un 3D secure per carta di credito o bancomat. Le tasse vanno dal 6-10% in base alla quantità d’acquisto. Coinhouse è un’opzione molto utilizzata in quanto consente di comprare grandi quantità di Liteoin in maniera veloce. Il grosso svantaggio è che CoinHouse prevede tasse molto alte rispetto alla media. Infine con CEX.io consente di acquistare Litecoin con una carta di credito o di debito, rendendoli immediatamente disponibili. Oltre che in Europa, CEX.io funziona negli Stati Uniti, e in alcuni paesi latinoamericani.

Circle consente di acquistare all’istante Litecoin online con carta di credito o bancomat. Nel caso di utilizzo di carta di credito, è prevista una commissione del 3%, mentre gli acquisti con bancomat non prevedono alcuna commissione. In entrambi i casi, i Litecoin sono subito inviati al proprio wallet elettronico su Circle. Si sarà anche esentati da tasse. Il limite d’acquisto iniziale è di 300 dollari di a settimana, anche se questo limite può essere aumentato su richiesta.

Litecoin come guadagnare

Passiamo ora a delineare alcune fondamentali caratteristiche di cui un trader non può fare a meno per poter agire al meglio su una piattaforma exchange servendosi di Litecoin. Innanzitutto partiamo da una licenzia: un Broker affidabile vanta regolare licenza da parte della CONSOB, la massima autorità italiana per quanto concerne la vigilanza sui mercati finanziari. A livello europeo invece troviamo la CySEC, con sede a Cipro. Questi organi impongono determinati comportamenti in favore dei trader, oltre che in ossequio delle normative anti-riciclaggio e anti-frode.

Un’altra caratteristica fondamentale di una piattaforma è la presenza di un conto demo: un Broker deve prevedere la possibilità di beneficiare di un Conto demo, per fare pratica senza rischiare i propri soldi reali. Il conto demo va però preso seriamente e non come un gioco, altrimenti si rischia di non imparare nulla da esso. Pagando sulla propria pelle ciò. Per giocare al trading meglio iscriversi ai siti preposti a ciò.

Ciò che non può mancare è l’assistenza clienti: la piattaforma per il trading online deve prevedere un’assistenza clienti in italiano, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e raggiungibile mediante chat integrata, via telefono o via e-mail.

Inoltre di importanza fondamentale sono le news: il Broker deve informare costantemente i trader sui fatti salienti della giornata. Ad esempio, sulle principali notizie relative all’andamento degli strumenti finanziari ma anche relative a quegli eventi che potrebbero, anche indirettamente, influenzarla.

Uno degli aspetti essenziali è poi la formazione: un altro punto indispensabile è quello riguardante la formazione. Un Broker deve dare ai trader occasione di formarsi e aggiornarsi di continuo, ad esempio scaricando eBook dal sito, tramite corsi di formazione a distanza, incontri annuali, webinar (seminari on line).

Anche i Grafici hanno una grande importanza: il Broker deve prevedere sulla propria piattaforma grafici molto chiari e aggiornati, che consentano di confrontare gli strumenti finanziari in più lassi temporali.

Non possiamo ignorare lo Spread e le commissioni: le piattaforme per il trading online vantaggiose non devono prevedere commissioni e avere uno Spread (il differenziale che consiste nel loro guadagno basso).

Infine ultima ma non per importanza anche la disponibilità di un’ App: i Broker devono consentire ai propri utenti di fare trading anche tramite app, mediante smartphone e tablet. Le app devono essere complete, veloci ed intuitive.

Migliori Broker per trading Litecoin

Alla luce di queste caratteristiche, quali sono i migliori Broker per il trading Litecoin? Intanto occorre dire che il miglior modo per fare trading con Litecoin è acquistarle tramite CFD, acronimo di Contract For Difference. I quali sono certificati che consentono di acquistare un asset senza possederlo realmente, e di conseguire un guadagno dalla differenza di prezzo emersa rispetto all’acquisto.

Il trading del Litecoin tramite i CFD

Se volete trattare sulla quotazione del Litecoin in diretta con i CFD, la miglior strategia da adottare è senza ombra di dubbio una strategia a breve termine come il Day Trading. Come abbiamo spiegato prima, infatti, il Litecoin è un attivo particolarmente volatile che può presentare dei grandi scarti di quotazione in poco tempo. Perciò, se non si ha a disposizione un capitale sufficiente, vi sarà difficile tenere delle posizioni a lungo termine.

Trattare il Litecoin con i CFD non è diverso in realtà dal trading delle altre valute o degli attivi come le materie prime, le azioni o gli indici borsistici visto che si tratta di puntare una parte del proprio capitale sul rialzo o sul ribasso della quotazione di questo attivo con delle strategie a breve, medio o lungo termine.

Per una strategia efficace a breve termine, è fortemente consigliato privilegiare l’analisi tecnica pur mantenendo un occhio sulle notizie che possono avere un’influenza rapida sulla direzione della tendenza. Variate il più possibile i periodi di tempo e gli indicatori da visualizzare nei vostri grafici per cogliere nella maniera più precisa possibile delle possibilità di evoluzione di questo attivo.

Per profittare pienamente di questa strategia a breve termine è anche raccomandato di trattare soltanto sulla tendenza e di evitare di puntare sulle inversioni di tendenza. Aspettate quindi di cogliere i segnali di accelerazione o di consolidamento del movimento in corso prima di prendere posizione in questa direzione e pensate a chiudere molto rapidamente la posizione non appena lo scarto della quotazione sarà sufficiente. L’utilizzo dei supporti e delle resistenze come punti di ingresso e di uscita dal mercato ha mostrato in particolare la sua efficacia per quanto riguarda il trading del Litecoin in Borsa ma potete anche aiutarvi con altri indicatori come le medie mobili, ugualmente molto efficaci.

Inoltre, non è indispensabile possedere un portafogli di Litecoin per profittare delle evoluzioni della quotazione di questa criptomoneta che ha attualmente il vento in poppa. Se decidete di acquistare, o piuttosto di scambiare, dei Litecoin contro degli euro o qualunque altra valuta di vostra scelta, dovrete pagare delle commissioni su questa transazione che possono raggiungere il 10% del capitale scambiato ovvero una perdita importante rispetto all’eventuale rialzo della quotazione, senza contare i tempi di trattamento della transazione che rimangono molto significativi rispetto a quelli del trading online.

I CFD propongono invece di investire su numerose criptomonete come il Litecoin, il Bitcoin o l’Ethereum direttamente e quasi istantaneamente per profittare in qualunque momento della loro forte volatilità. Inoltre, le spese relative alle transazioni effettuate su queste piattaforme di trading online sono molto meno elevate di quelle di cui vi abbiamo parlato prima, con un vantaggio economico considerevole per gli investitori.

Uno dei vantaggi dei CFD è di poter prendere posizione all’acquisto come alla vendita ed utilizzare degli strumenti pratici come gli ordini stop o limit per gestire meglio le proprie posizioni e chiuderle al momento buono. Senza contare il fatto che le piattaforme di trading più riconosciute propongono anche numerosi strumenti di analisi, come i grafici personalizzabili, e visualizzano i migliori indicatori tecnici.

Litecoin valore

Qual è il valore delle criptovalute? Essendo le criptovalute notoriamente altamente volatili, non è facile dire il valore del Litecoin. In quanto quello che scriveremo oggi potrebbe già non essere più valido domani. Diciamo che nel 2017 è partito dai 4 dollari di gennaio arrivando a 87 dollari ad agosto. D’altronde, le principali criptovalute seguono l’andamento del Bitcoin, sebbene in maniera proporzionale molto più ridota. Infatti a settembre 2017 è sceso a 53 dollari, mentre a dicembre ha superato abbondantemente i 200 dollari.

Litecoin o altre criptovalute?

 Come abbiamo precedentemente accennato non è da molto tempo che il Litecoin attira gli investitori dato il suo arrivo tardivo sul mercato delle criptomonete. Il Bitcoin, suo principale concorrente, occupa ancora una posizione di leader di questo mercato, sia in termini di capitalizzazione borsistica che di unità di scambio. Ci si può dunque chiedere se sia una buona scelta privilegiare il trading del Litecoin rispetto a quello del Bitcoin.

In realtà la percezione del mercato privilegia piuttosto il Litecoin che svolge un ruolo da challenger serio rispetto ad un Bitcoin che comincia ad avere qualche intoppo e che potrebbe subire dei significativi ritiri di utili a più o meno lungo termine.

Può tuttavia rivelarsi una buona scelta il diversificare i propri investimenti prendendo posizione contemporaneamente sul Litecoin e sul Bitcoin ed investire, perché no, anche su un’altra criptomoneta sempre più popolare.

Il Litecoin presenta infatti numerosi vantaggi tra cui quello di una migliore copertura mediatica. Più popolare, è quindi più attraente per gli investitori che si interessano alle criptomonete. Gli analisti specializzati di questo mercato sono infatti piuttosto ottimisti per quanto riguarda l’evoluzione futura del prezzo del Litecoin mentre la loro opinione rimane incerta per quanto riguarda il Bitcoin.

Investire in Litecoin in 3 semplici azioni

Come fare per acquistare e vendere criptovalute in maniera semplice e veloce? Una delle soluzioni migliori può essere affidarsi a un broker come eToro. Andiamo a vedere come acquistare in rapidità.

Prima AZIONE: Iscriversi e cominciare

Una volta aperta la home del sito di eToro, sarà possibile iniziare a commerciare con le criptovalute dopo una semplice e veloce iscrizione alla piattaforma.

Seconda AZIONE: Selezionare la valuta

Dall’elenco sulla sinistra si potrà selezionare la voce “Mercati” e quindi, in alto, la parte con scritto “Cripto”.

Terza AZIONE: Iniziare ad acquistare!

Una volta effettuata la scelta della criptovaluta, si potranno cominciare le proprie operazioni andando ad acquistare o vendere la moneta virtuale desiderata.

[post_views]