Home Criptovaluta Comprare Eos analisi e quotazioni aggiornate

Comprare Eos analisi e quotazioni aggiornate

Nata da una società privata, ovvero la block.one, la piattaforma che prende il nome di EOS.

Avis des lecteurs: 25 votes
60% de comptes d’investisseurs de détail perdent de l’argent lors de la négociation de CFD avec ce fournisseur. Vous devez vous assurer que vous pouvez vous permettre de prendre le risque élevé de perdre votre argent

Nata da una società privata, ovvero la block.one, la piattaforma che prende il nome di EOS.IO è ad oggi molto conosciuta, magari proprio grazie alla possibilità fornita nell’andare a elaborare milioni di transazioni al secondo grazie a una struttura orientata a quella che è una “scalatura orizzontale”, cosa che consente di operare agli investitori in maniera molto libera senza considerare eventuali strumenti già in loro possesso come Bitcoin ed Ethereum, che sono due tra le criptovalute più famose sul mercato, ma che consentono di sfruttare non troppi strumenti necessari ad operare: in tutto ciò, la tipologia di investimenti da effettuare viene limitata dalle possibilità consentite dalle piattaforme e dalle criptovalute. Un buon trader, per avere successo, dovrebbe invece avere a disposizione ogni mezzo necessario per operare in maniera ottimale, senza bisogno di preoccuparsi del dover aggiungere ulteriori feature a quella che nel tempo si è magari già dimostrata una buona possibilità: il mondo delle criptovalute.

Qualche dettaglio in più

La nascita di Eos vede proprio in questa volontà di scelta ed è ritenuto con merito degno di essere tenuto d’occhio: nel mondo delle criptovalute si è sempre infatti alla ricerca di quella moneta virtuale che possa ricalcare le orme compiute da Bitcoin o magari rivelarsi un investimento fruttuoso come Amazon. Spesso viene naturali buttarsi in questo settore in maniera poco cauta, cercando di scommettere in anticipo sulle valute che potrebbero poi avere un andamento vincente. Nella sua struttura cardine anche Eos vede la classica tipologia di blockchain che caratterizza gli strumenti finanziari appartenenti a questo settore, che spesso basano il proprio progetto sull’arrivo a una decentralizzazione il più accentuata possibile: rivolgendosi ad applicazioni che si basano proprio su questo obiettivo è possibile prevedere importanti sviluppi orientati ad applicazioni di tipologia molto importante e che possono avere risvolti altrettanto soddisfacenti.

È oltretutto difficile non ricordare come anche qui non manchino le principiali piattaforme di blockchain per rendere Eos una tra le principali scelte a cui rivolgersi sul mercato attuale quando si è alla ricerca di possibilità di investimento che poi si rivelino fruttifere nel tempo. Per questo motivo è molto facile identificare una struttura simile alla base a quella di Ethereum, anche se beneficia di una maggiore velocità, scalabilità, consentendo agli utenti di andare a proporre quelle che sono a tutti gli effetti delle applicazioni decentralizzate, sviluppate per essere rese nella maniera più efficace possibile e, proprio per questo motivo, Eos si identifica come rivale di Ethereum stessa.

I numeri segnati sono comunque importanti, con più di 1 miliardo di token EOS distribuiti sul blockchain di Ethereum in meno di un anno, il tutto compiuto attraverso l’utilizzo dei rivoluzionari contratti smart. Già dal 2018 EOS.IO è inoltre diventato a tutti gli effetti Open Source, ovvero una tipologia di software molto particolare e molto diffusa che consente a tutti gli sviluppatori che lo desiderino di mettere le mani e modificare la struttura che compone la moneta virtuale: in questo modo il lavoro non diventa oneroso perché si distribuisce in un elevato numero di individui che vogliono ampliare ed esplorare quello che è il potenziale sopito della moneta in questione.

Proprio a tal proposito è bene sottolineare una basilare differenza con quelli che invece sono gli investitori che posseggono un token EOS, i quali invece vanno ad agire come azionisti di società di pubblico dominio e dalla struttura tradizionale: in questo modo chiunque possegga i token può andare a esprimere il proprio voto in diverse questioni in merito alla gestione della blockchain. Tale diritto è strettamente correlato alla quantità di token posseduta e quindi alla quota acquisita dal singolo investitore.

Proprio per questi motivi, gli analisti finanziari sul palcoscenico internazionale sostengono a gran voce come EOS rappresenti il futuro delle società distribuite e del blockchain, presentando importanti rivoluzioni e innovazioni dal punto di vista del mercato delle valute.

Eos: una criptovaluta orientata al futuro?

EOS : come capire al meglio il suo andamento?

Sostanzialmente abbiamo già parlato di EOS è del suo basarsi su una blockchain open source, oltre che al fare uso del sistema DpoS, acronimo che sta a significare Delegated Proof of Stake: questo fattore non vuole indicare altro che una tipologia particolare di conferma delle transazioni che richiedono, per essere accettate come valide, il coinvolgimento della rete in maniera totale, un po’ come avviene nel simile metodo Proof of Stake (Pos), anche se solo per un numero limitato.

Nello studio delle criptovalute salta subito all’occhio l’andamento storico che varia nel corso del tempo, con periodi più rosei e periodi meno felici per gli investimenti.

Le caratteristiche di Eos

In quanto a criptovalute insomma, Eos presenta diverse somiglianze con Ethereum, anche se aggiunge diversi punti di forza rispetto alla struttura della collega più famosa. Tra le sue caratteristiche le tre maggiormente degne di nota sono proprio relative a fattori che gli sviluppatori hanno voluto rendere caratteristici e emblematici per la valuta: la scalabilità, ovvero la capacità di sopportare diverse transazioni in contemporanea, la flessibilità, ossia la possibilità di interrompere transazioni in caso di problemi, e la fruibilità, ovvero l’accessibilità della valuta rivolta a tutti, persino a chi non fosse troppo pratico con investimenti nel settore delle criptovalute (o peggio).

Investire in EOS

Potrebbe quindi essere una buona idea investire in Eos, ma a chi rivolgersi per compiere questo investimento? Per fare tutto ciò è possibile servirsi di numerosi metodi, come quelli classici adottati per altre tipologie di strumenti finanziari che sfruttano exchange diffusi sul mercato che possegono la criptovaluta nella lista di quelle su cui è possibile investire, oppure è anche possibile effettuare la propria adesione all’ICO, se si possiede un wallet – ovvero un portafogli virtuale – che supporta questa criptovaluta.

Per chi volesse è anche possibile affidarsi ai fantomatici CFD, i cosiddetti Contratti per Differenza. Attraverso questo tipo di investimenti il trader non deve acquistare in maniera diretta la criptovaluta, poiché questi ne vanno a replicare in sostanza soltanto l’andamento. Non possedendola in maniera diretta il trader ha perciò molte più liberta e può anche scegliere se posizionarsi in long o in short.

Investire in Eos in 3 semplici azioni

Come fare per acquistare e vendere criptovalute in maniera semplice e veloce? Una delle soluzioni migliori può essere affidarsi a un broker come eToro. Andiamo a vedere come acquistare in rapidità.

Prima AZIONE: Iscriversi e cominciare

Una volta aperta la home del sito di eToro, sarà possibile iniziare a commerciare con le criptovalute dopo una semplice e veloce iscrizione alla piattaforma.

Seconda AZIONE: Selezionare la valuta

Dall’elenco sulla sinistra si potrà selezionare la voce “Mercati” e quindi, in alto, la parte con scritto “Cripto”.

Terza AZIONE: Iniziare ad acquistare!

Una volta effettuata la scelta della criptovaluta, si potranno cominciare le proprie operazioni andando ad acquistare o vendere la moneta virtuale desiderata.

[post_views]