Home Azioni Italiane Comprare azioni Nexi, analisi e quotazioni aggiornate

Comprare azioni Nexi, analisi e quotazioni aggiornate

Nexi SpA è un gruppo italiano che si concentra nelle tecnologie dei metodi di pagamento, in particolare questa società gestisce in Italia più di 40 milioni di carte per i pagamenti e per questo motivo si pone come una delle azioni migliori da acquistare in questo 2019.

Recensione utenti: 43 votes
75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Nexi SpA è una società di tecnologia finanziaria con sede in Italia. La Società è specializzata nel settore delle tecnologie di pagamento offrendo servizi e infrastrutture digitali a banche, aziende, istituzioni e pubblica amministrazione.
Nexi gestisce, in diverse modalità, circa 41,3 milioni di carte di pagamento e 2,7 miliardi di transazioni ogni anno e conta su circa 890 mila punti vendita convenzionati, 1,4 milioni di terminali POS, 446 miliardi di euro transati (dato 2018), 13,5 mila ATM su tutto il territorio nazionale e 420 mila imprese che utilizzano i servizi Corporate Banking Interbancario.

Nexi si presenta al mercato come società leader dei pagamenti elettronici in Italia

Le azioni Nexi sono un buon acquisto?

Nexi nasce ufficialmente il 10 novembre 2017 dalla fusione tra ICBPI e CartaSi con l’obiettivo dichiarato di costruire una realtà incentrata sui pagamenti digitali, comprendendo Issuing, Merchant Services, Gestione ATM, Corporate Banking Interbancario, Clearing & Settlement.
L’ICBPI (Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane) è stato costituito nel 1939 su iniziativa di sei banche popolari italiane con lo scopo di potenziare e coordinare l’azione delle banche popolari, fornire servizi di supporto all’attività delle banche popolari italiane. Nel tempo l’azionariato si è esteso a tutte le banche popolari italiane.
CartaSi nasce nel 1986 come brand di Servizi Interbancari S.p.A, fondata nel 1985 su iniziativa di ABI e di altri 16 istituti di credito più le 4 casse centrali con l’obiettivo di diffondere in Italia l’uso della carta di credito come strumento di pagamento. In quegli anni, infatti, in Italia, la carta di credito è uno strumento ancora poco diffuso, riservato alle classi più abbienti, ed utilizzato in rare occasioni (affari, viaggi all’estero, spese ingenti): CartaSi ebbe il merito di diffondere l’utilizzo della carta a tutte le categorie di consumatori.
La quotazione in Borsa del titolo Nexi è avvenuto solo nell’aprile 2019 per quella che viene considerata l’IPO più importante nell’intero mercato europeo con l’offerta di azioni per un ammontare massimo di 2,21 miliardi di euro. Il titolo ha esordito aprendo il 17 aprile al prezzo di 8,75 euro per azione e nei suoi primi 3 mesi di vita ha già guadagnato il 15% raggiungendo così il prezzo di 9,7 euro per azione in chiusura giornaliera.
Avendo uno storico così limitato non ci è possibile analizzare il grafico di Nexi da un punto di vista tecnico (come invece è possibile fare per il titolo bancario Unicredit), tuttavia possiamo guardare i dati relativi al bilancio prima di commentare quello che è il consenso delle principale banche d’affari su questa società:

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Dati per azione (EUR)

EPS d’esercizio0,1334
EPS (Utili per azione) normalizzati0,2852
Fatturato per azione d’esercizio2,8107
Valore contabile per azione d’esercizio0,8443
Valore contabile tangibile per azione d’esercizio-4,0071
Liquidita’ per azione d’esercizio0,074
Cash flow per azione d’esercizio0,3449
Basic EPS d’esercizio0,1334
EPS d’esercizio piu’ componenti straordinarie0,1222

Dati di bilancio (in mln di EUR)

Ricavi d’esercizio1.545,909
Ebitda (utile ante imposte) d’esercizio416,695
Ebit (utile ante imposte) d’esercizio141,585
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari73,356
Ebit (Utili ante imposte) normalizzati299,585
Reddito disponibile per gli azionisti ordinari (normalizzato)156,8895
Nexi supporta il pagamento tramite smartphone con ApplePay

Gli analisti finanziari scommettono sul titolo

Abbiamo interpellato 12 tra le principali società impegnate nelle raccomandazioni di investimento che ci hanno espresso il loro parere positivo attraverso 7 preferenze totali per l’Outperform. Più cauti invece altre 4 agenzie di rating, che manterrebbero la posizione sul titolo senza procedere ad ulteriori acquisti. Solo un’agenzia di rating si esprime sul titolo con un netto Buy. Il punteggio finale che Nexi ottiene è un buon 2,25 considerando che noi assegniamo 1 per quei titoli considerati Strong Buy e 5 per i titoli Strong Sell.
Come detto in precedenza, non essendoci storico nelle quotazioni dobbiamo necessariamente affidarci al “fiuto”. Nexi è la società italiana leader nei pagamenti digitali e lavora con l’80% degli sportelli delle banche italiane. Dobbiamo saper leggere tra le righe dei bilanci e capire come la società si muoverà nel futuro, a partire dall’IPO e dall’aumento di capitale recentemente sottoscritto. Vi è comunque secondo quanto abbiamo appena analizzato la possibilità di accumulare un titolo che ha buone possibilità di crescita, attraverso l’utilizzo di strumenti derivati quali i CFD, ideali per negoziare anche quando non si è in possesso del capitale adeguato per le azioni.

Le prossime mosse della società

La società ha precisato che i proventi derivanti dall’aumento di capitale saranno utilizzati dalla società, unitamente alle somme erogate ai sensi del contratto di finanziamento IPO, per ridurre l’indebitamento finanziario del gruppo e rifinanziare parte dell’indebitamento finanziario residuo mediante rimborso parziale dei prestiti obbligazionari, in particolare del prestito obbligazionario denominato “Senior Secured Floating Rate Notes” di importo pari a 1,38 miliardi di euro e scadenza a maggio 2023.
NEXI ha definito la politica dei dividendi per i prossimi esercizi. La società punta a realizzare un progressivo incremento della percentuale dell’utile disponibile oggetto di distribuzione (target pay-out ratio), fino ad un target, nel medio-lungo periodo, compreso tra il 20 e il 30% degli utili distribuibili, nel rispetto delle limitazioni previste, tempo per tempo, dalla documentazione contrattuale regolante l’indebitamento finanziario del gruppo. NEXI ha precisato che non è prevista la corresponsione di un dividendo a valere sui risultati dell’esercizio che si chiuderà al 31 dicembre 2019.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Come acquistare azioni Nexi in 5 mosse

Per iniziare ad investire, sarà necessario affidarsi a una delle migliori siti di trading – come eToro (recensioni e opinioni qui) – che ci consentono di effettuare le operazioni basilari del mercato degli investimenti, ed effettuare un’analisi tecnica dei titoli.

1° passo

Una volta entrati nel sito, basterà cliccare sul pulsante iscriviti subito e, una volta compilati i campi, si potrà effettuare l’accesso al proprio profilo.

2° passo

A questo punto basterà effettuare il primo deposito cliccando sull’icona apposita.

3° passo

Ora, cliccando sull’icona “Mercati” si potrà andare a scegliere dove operare, scegliendo tra Cripto, ETF, Azioni, Indici, Materie Prime e Valute.

4° passo

Scegliendo uno dei vari strumenti finanziari, ci si troverà davanti tutto un elenco di titoli su cui sarà possibile investire.

5° passo

Cliccando su uno dei titoli e valutando quale siano le migliori azioni sul mercato, sarà possibile selezionare la quantità da acquistare, impostare indicatori e concludere il tutto cliccando su “imposta ordine”.

[post_views]