Home Azioni Italiane Comprare azioni Leonardo, analisi e quotazioni aggiornate

Comprare azioni Leonardo, analisi e quotazioni aggiornate

Leonardo è un gruppo italiano la cui produzione spazia attraverso diversi settori inerenti l’ aviazione. Le quotazioni di questo gruppo italiano sembrano seguire da sempre un andamento piuttosto positivo e per questo motivo risultano essere molto buoni.

Recensione utenti: 54 votes
75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Leonardo costituisce uno dei leader nel mondo della progettazione, costruzione e vendita di materiali di difesa aerospaziali, rivolti al settore della difesa militare. Nel suo mondo di riferimento questo gruppo va a interagire con un grande numero di prodotti, che spaziano dai sistemi di difesa agli elicotteri, passando per gli equipaggiamenti aeronautici, di trasporto e spaziali.

Le azioni Leonardo sono un buon acquisto?

Il volume d’affari dell’azienda viene in maniera importante dalle vendite compiute in Italia ma anche all’estero, con gli Stati Uniti in cima a tutti ma anche altri paesi industrializzati tra i principali clienti.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

La storia di Leonardo nasce con il nome di Finmeccanica nel 1948, società arrivata nel 1993  a iniziare la sua scalata in borsa, a seguito di una privatizzazione del suo capitale. Gli anni 2000 segnano la sottoscrizione di  accordi internazionali dalla grande portata e una conseguente notevole espansione del gruppo, che nel 2016 cambia nome da Finmeccanica a Leonardo, diventando in via definitiva, a partire dal primo gennaio 2017, Leonardo SpA.

Finmeccanica cambia nome – nel 2016 – e diventa Leonardo

Questa società è organizzata in sette differenti sezioni che lavorano in ambiti diversi, grazie alla presa in carico di tutte le società che erano controllate in precedenza: Agusta Westland, Alenia Aermacchi, Selex ES, OTO Melara e Wass.

Una società solida

Leonardo SpA vanta una grande solidità già solo per il numero di azionisti, con il maggiore che è il Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano, che supporta il gruppo in quanto leader nazionale del settore delle alte tecnologie e prodotti strategici, con all’attivo 47.000 dipendenti, di cui il 37% lavora all’estero: anche questo numero certifica la dimensione internazionale di Leonardo SpA, presente in 15 paesi diversi (anche se la produzione è concentrata principalmente in Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Polonia).

Nei prossimi anni Leonardo mira a ridurre i costi di produzione, per arrivare ad aumentare il saldo positivo del gruppo, assieme a un probabile cambiamento nell’organizzazione interna, modifiche volte ad aumentare la competitività generale anche su palcoscenici internazionali.

Operare su diversi settori

Come già detto in precedenza, la struttura dell’impresa Leonardo le consente di occupare diversi settori differenti tra loro, fattore di cui beneficia la solidità dell’azienda e quindi dei titoli relativi, assieme ai loro rendimenti, che non risentono di eventuali cali nelle vendite relativi a un singolo settore. Tra tutti i campi, le attività nel settore elettronico posizionano l’azienda al secondo posto in Europa, che non è messa male neanche nel settore aeronautico. Leonardo si concentra poi in maniera importante anche nei sistemi di difesa (fabbricazione di missili, torpedini, veicoli blindati), e nel settore spaziale (dove ha formato join-venture con il gruppo francese Thales) e attività ulteriori nel settore dei trasporti e dell’energia.

L’andamento del titolo sul mercato evidenzia una quotazione in Borsa che ha visto un raddoppiamento del valore nel corso di un anno passato tra il 2014 al 2015, passando da 5,73 euro per azione a 12,11 euro. Questi aumenti positivi sono frutto di una riorganizzazione nella struttura societaria e una costante ricerca di riduzione dei costi che sarà ancora in corso per qualche anno.

Nel 2016 è stata inoltre operata una ristrutturazione volta a un miglioramento nell’immagine del marchio, con il bilancio del gruppo che ha però visto un abbassamento nei ricavi dell’8%, con un calo di 1 miliardo di euro, mentre il margine operativo è aumentato a 1,25 miliardi di euro contro gli 1,21 miliardi di euro dell’anno precedente, con gli utili che sono arrivati a 505 milioni di euro. Leonardo ha inoltre abbassato l’indebitamento complessivo, passato da 3,28 miliardi di euro a 2,85 miliardi di euro.

Quali sono i piani per il futuro?

È importante monitorare le quotazione di Leonardo in vista del nuovo piano strategico che dovrebbe portare ulteriori miglioramenti nelle capacità sul mercato di Leonardo. La diversificazione del titolo rende gli investimenti su Leonardo sicuri, e gli esperti consigliano il mantenimento del titolo nel proprio portafoglio.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Come acquistare azioni Leonardo in 5 mosse

Per iniziare ad investire, sarà necessario affidarsi a una delle migliori siti di trading – come eToro (recensioni e opinioni qui) – che ci consentono di effettuare le operazioni basilari del mercato degli investimenti, ed effettuare un’analisi tecnica dei titoli.

1° passo

Una volta entrati nel sito, basterà cliccare sul pulsante iscriviti subito e, una volta compilati i campi, si potrà effettuare l’accesso al proprio profilo.

2° passo

A questo punto basterà effettuare il primo deposito cliccando sull’icona apposita.

3° passo

Ora, cliccando sull’icona “Mercati” si potrà andare a scegliere dove operare, scegliendo tra Cripto, ETF, Azioni, Indici, Materie Prime e Valute.

4° passo

Scegliendo uno dei vari strumenti finanziari, ci si troverà davanti tutto un elenco di titoli su cui sarà possibile investire.

5° passo

Cliccando su uno dei titoli e valutando quale siano le migliori azioni sul mercato, sarà possibile selezionare la quantità da acquistare, impostare indicatori e concludere il tutto cliccando su “imposta ordine”.

[post_views]