Home Azioni Americane Comprare azioni Coca Cola, analisi e quotazioni aggiornate

Comprare azioni Coca Cola, analisi e quotazioni aggiornate

Coca Cola è una società che non ha bisogno di presentazioni, i suoi prodotti sono venduti indifferentemente in tutto il mondo fino a renderla una delle società americane con la più alta capitalizzazione e le cui azioni sono davvero proficue

Recensione utenti: 34 votes
75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Il marchio Coca-Cola è un conosciuto in tutto il mondo e rappresenta una delle multinazionali più di successo della storia recente. Ma in ambito finanziario, conviene investire in questo titolo? È davvero fra i migliori su cui possiamo puntare in questo periodo?

Cosa possiamo aspettarci dal titolo Coca-Cola?

Coca Cola Company è saldamente dal comando del mercato delle bibite gassate. L’azienda possiede, sotto il proprio marchio, non solo la classica Coca Cola, ma Fanta ed anche Sprite. Il volume d’affari di questi tre prodotti è virtualmente inestimabile, ed il successo riscosso negli ultimi anni ha fatto sì che i marchi siano diventati universale, con un immediato riconoscimento da parte dei consumatori.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Un po’ di storia

Ma Coca Cola non si occupa però soltanto della vendita delle sue bibite e anzi viene divisa in due settori principali: quello della vendita e quello dell’imbottigliamento. Il primo settore è quello che fornisce i maggiori guadagni, garantiti non solo per la bevanda che porta lo stesso nome dell’azienda, ma anche per tutte le altre bibite commercializzate che, nel loro complesso, rappresentano il 73% dei guadagni totali annuali percepiti dal gruppo Coca Cola.

La bevanda nacque inizialmente con fini medici, e combinava le foglie di coca con le noci di kola. Già nel 1961 la Cola Cola iniziò ad essere imbottigliata nel vetro, nelle iconiche bottiglie che nel tempo sarebbero diventate un tratto distintivo del prodotto in questione. Ad oggi, la società registra fatturati per un totale di quasi 7 miliardi di dollari annui.

L’azienda non si occupa però soltanto della vendita dei suoi prodotti, e anzi viene divisa in due segmenti principali: non solo la vendita, ma anche l’imbottigliamento. Il primo, è il settore che fornisce i maggiori guadagni, garantiti non solo per la bevanda che porta lo stesso nome dell’azienda, ma anche per tutte le altre bibite commercializzate che, in totale, contribuiscono al 73% degli utili realizzati dalla Coca Cola Company.

Se invece parliamo dell’imbottigliamento del prodotto, che da quasi 50 anni è passato dall’essere un servizio operato da terzi ad un vero e proprio comparto interno dell’azienda, che ha acquistato le fabbriche incaricate di imbottigliare, così da poter gestire comodamente ed indipendentemente l’intero processo di produzione. Questo settore contribuisce agli affari del gruppo nella misura del 27%. Sebbene possa apparire contro intuitivo, la maggior parte del fatturato fatto registrare dalla Cola Cola company non proviene dal nord america, e questo conferisce un altra peculiarità all’azienda, i cui competitor invece debbono la maggior parte dei propri introiti agli Stati Uniti.

Una vasta concorrenza

E’ sicuramente Pepsi il rivale più agguerrito e credibile dell’azienda, e sebbene la Coca Cola rimanga leader indiscusso del mercato con una quota pari al 43% negli Stati Uniti, la concorrente Pepsi riesce a fare meglio sul mercato internazionale, accaparrandosi ben il 50% del commercio di bevande, a fronte di una quota della Coca Cola inferiore al 25%. Fra gli altri competitors troviamo Redbull, Lipton, Schweppes, Oasis ed Orangina, le cui fette di mercato però non sono al momento paragonabili né a quelle delle Coca Cola né a quelle delle Pepsi. In un mercato complesso come quello delle bevande, che non è prodigo di grandi innovazioni, ma “predilige” più che altro acquisizioni o join venture di marchi, resta difficile aumentare in maniera netta le proprie quote di mercato, ed è proprio in virtù di questa caratteristica che dobbiamo tener d’occhio i rapporti fra le varie società ed in cambiamenti futuri nei rapporti di Coca Cola. nternazionale del commercio di bevande, per merito del 50% delle quote, con Coca Cola invece ferma sotto al 25%.

Coca Cola è una delle bevande più conosciute al mondo

Numerose collaborazioni.

Per quanto riguarda le collaborazioni, la compagnia ha vantato per diversi anni un accordo in essere con Netslé, un patto stretto dai due marchi parecchi anni fa ed in vigore dal 1991. In tutto questo però la società non si è fermata ed ha siglato accordi con altre aziende dai settori più disparati, come quello con la creatura di Mark Zuckerber, Facebook, incluso nel 2014 per applicare una strategia che andasse a pubblicizzare l’azienda nel campo digitale; Fra le altre società in contatto con la Coca Cola troviamo Disney, la quale vanta un contratto che prevede la vendita dei prodotti Coca Cola in tutte le facilities Disney World. La sponsorizzazione di eventi sportivi è inoltre un must nella filosofia Coca Cola, che investe molto in questo tipo di pubblicità.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Come acquistare azioni Coca Cola in 5 mosse

Per iniziare ad investire, sarà necessario affidarsi a una delle migliori siti di trading – come eToro (recensioni e opinioni qui) – che ci consentono di effettuare le operazioni basilari del mercato degli investimenti, ed effettuare un’analisi tecnica dei titoli.

1° passo

Una volta entrati nel sito, basterà cliccare sul pulsante iscriviti subito e, una volta compilati i campi, si potrà effettuare l’accesso al proprio profilo.

2° passo

A questo punto basterà effettuare il primo deposito cliccando sull’icona apposita.

3° passo

Ora, cliccando sull’icona “Mercati” si potrà andare a scegliere dove operare, scegliendo tra Cripto, ETF, Azioni, Indici, Materie Prime e Valute.

4° passo

Scegliendo uno dei vari strumenti finanziari, ci si troverà davanti tutto un elenco di titoli su cui sarà possibile investire.

5° passo

Cliccando su uno dei titoli e valutando quale siano le migliori azioni sul mercato, sarà possibile selezionare la quantità da acquistare, impostare indicatori e concludere il tutto cliccando su “imposta ordine”.

[post_views]