Home Azioni Americane Comprare azioni Coca Cola, analisi e quotazioni aggiornate

Comprare azioni Coca Cola, analisi e quotazioni aggiornate

Il marchio Coca-Cola  è un conosciuto in tutto il mondo e rappresenta una delle multinazionali più di successo della storia recente. Ma in ambito finanziario, conviene investire in questo titolo? È tra i migliori su cui possiamo puntare in questo periodo? Le azioni Coca Cola sono un buon acquisto? La Coca Cola Company rappresenta il leader del mondo bevande analcoliche.

Avis des lecteurs: 34 votes
60% de comptes d’investisseurs de détail perdent de l’argent lors de la négociation de CFD avec ce fournisseur. Vous devez vous assurer que vous pouvez vous permettre de prendre le risque élevé de perdre votre argent

Il marchio Coca-Cola  è un conosciuto in tutto il mondo e rappresenta una delle multinazionali più di successo della storia recente. Ma in ambito finanziario, conviene investire in questo titolo? È tra i migliori su cui possiamo puntare in questo periodo?

Le azioni Coca Cola sono un buon acquisto?

La Coca Cola Company rappresenta il leader del mondo bevande analcoliche. L’azienda possiede, sotto il proprio marchio, non solo la bevanda Coca Cola, ma anche Fanta e Sprite. Queste tre bibite rappresentano un grandissimo volume d’affari, capace di riscuotere successo e guadagni enormi sia negli Stati Uniti che all’estero, diventando un marchio conosciuto praticamente da chiunque.

Un po’ di storia

Nata inizialmente come bevanda dalle proprietà mediche data dall’unione di sciroppo a base di foglie di coca e noci di kola, Coca Cola inizia già nel 1916 ad essere venduta in delle bottiglie di vetro, oggetto che sarebbe poi diventato il marchio di fabbrica della bevanda negli anni a venire.

La società Coca Cola fa attualmente registrare utili che sfiorano i 7 miliardi di dollari ogni anno, con 40 miliardi di dollari in risultato netto.

Ma Coca Cola non si occupa però soltanto della vendita delle sue bibite e anzi viene divisa in due settori principali: quello della vendita e quello dell’imbottigliamento. Il primo settore è quello che fornisce i maggiori guadagni, garantiti non solo per la bevanda che porta lo stesso nome dell’azienda, ma anche per tutte le altre bibite commercializzate che, nel loro complesso, rappresentano il 73% dei guadagni totali annuali percepiti dal gruppo Coca Cola.

Il secondo settore invece riguarda l’imbottigliamento delle bibite, passato a partire dagli anni ’70 sotto la gestione di Coca Cola, la quale ha optato per l’acquisto delle fabbriche incaricate di imbottigliare, in maniera da poter gestire comodamente e in maniera indipendente la propria produzione. Il settore dell’imbottigliamento rappresenta il 27% degli affari del gruppo.

La gran parte delle vendite di Coca Cola e delle altre bevande viene realizzata al di fuori del nordamerica, mentre le concorrenti hanno un giro d’affari molto più importante negli Stati Uniti, da cui arrivano la maggior parte dei loro ricavi

Una vasta concorrenza

Il principale concorrente sul mercato delle bevande è  Pepsi che, nonostante Coca Cola resti il leader indiscusso del mercato grazie al 43% delle quote possedute nei soli Stati Uniti, riesce a vincere nel confronto sul piano internazionale del commercio di bevande, per merito del 50% delle quote, con Coca Cola invece ferma sotto al 25%.

Altri concorrenti sono Redbull, Oasis, Orangina, Lipton, Schweppes, che possiedono però delle fette di mercato non ancora neanche lontanamente paragonabili da quelle dei primi della classe, ovvero Coca Cola e Pepsi. Nel mercato delle bevande, dove solitamente non si assiste a grandi innovazioni, quanto più ad acquisizioni o fusioni dei marchi, resta difficile aumentare in maniera netta il proprio valore: proprio per questo è importante tenere d’occhio i rapporti tra le aziende e il loro cambiamento nel prossimo futuro nei rapporti intrattenuti con Coca Cola.

Coca Cola è una delle bevande più conosciute al mondo

Numerosi partner

Per quanto riguarda i partner, Coca Cola ha vantato per diversi anni un accordo in essere con Netslé, una joint venture per la vendita di bevande non gassate in vigore dal 1991. In tutto questo però l’azienda non si è fermata ed ha siglato accordi con altre aziende dai settori più disparati, come quello con Facebook, concluso nel 2014 per applicare una strategia che andasse a pubblicizzare il marchio in campo digitale; Coca Cola è inoltre in contatto con Disney, con la quale ha stipulato una partnership che prevede la vendita delle sue bibite nelle strutture di Disney World. Coca Cola inoltre è sempre in prima fila per sponsorizzare eventi sportivi, investendo molto in questo tipo di pubblicità.

Come acquistare azioni Coca Cola in 5 mosse

Per iniziare ad investire, sarà necessario affidarsi a una delle migliori siti di trading – come eToro (recensioni e opinioni qui) – che ci consentono di effettuare le operazioni basilari del mercato degli investimenti, ed effettuare un’analisi tecnica dei titoli.

1° passo

Una volta entrati nel sito, basterà cliccare sul pulsante iscriviti subito e, una volta compilati i campi, si potrà effettuare l’accesso al proprio profilo.

2° passo

A questo punto basterà effettuare il primo deposito cliccando sull’icona apposita.

3° passo

Ora, cliccando sull’icona “Mercati” si potrà andare a scegliere dove operare, scegliendo tra Cripto, ETF, Azioni, Indici, Materie Prime e Valute.

4° passo

Scegliendo uno dei vari strumenti finanziari, ci si troverà davanti tutto un elenco di titoli su cui sarà possibile investire.

5° passo

Cliccando su uno dei titoli e valutando quale siano le migliori azioni sul mercato, sarà possibile selezionare la quantità da acquistare, impostare indicatori e concludere il tutto cliccando su “imposta ordine”.

[post_views]