Home Broker Recensioni ed opinioni su Bitfinex, perché è meglio starne alla larga?

Recensioni ed opinioni su Bitfinex, perché è meglio starne alla larga?

Bitfinex è una piattaforma ben strutturata riservata a un pubblico esperto di investitori che però è salita anch’essa agli occhi della cronaca per vicende legate agli attacchi informatici e alla mancata sicurezza dei fondi dei clienti. Consulta la nostra recensione per saperne di più…

Recensione utenti: 20 votes
75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Bitfinex si posiziona costantemente tra i migliori exchange in termini di volumi di trading giornalieri ed è una delle piattaforme di trading di criptovaluta più note oggi in circolazione. L’exchange si rivolge ai traders più intermedi e avanzati, nonché agli istituzionali e offre una vasta selezione di monete, coppie di trading e opzioni di trading. Bitfinex mira ad essere la destinazione principale per i traders di criptovalute esperti in tutto il mondo.

Che cos’è Bitfinex

Bitfinex è una piattaforma di trading con sede a Hong Kong che è stata fondata nel 2012 da Raphael Nicolle. L’exchange è sia di proprietà che gestito da iFinex, Inc. ed è riuscito a raggiungere la vetta delle classifiche in termini di volumi di trading e attività degli utenti sulla piattaforma. Bitfinex è una delle più grandi piattaforme di trading di criptovalute ed è generalmente popolare tra i traders di tutto il mondo, tuttavia, il team dietro l’exchange ha recentemente deciso di interrompere la fornitura dei propri servizi ai clienti statunitensi e concentrarsi sui propri utenti con sede in altre parti del mondo.

L’exchange attualmente gestisce circa 2 miliardi di dollari di transazioni al giorno e registra volumi di trading sul giornaliero per un valore di circa 600 milioni di dollari per la coppia BTC / USD, e questo rappresenta circa il 6,27% del mercato totale. Questi elevati volumi di negoziazione sono il risultato del team che sta dietro all’exchange e si concentra sulla fornitura di un alto livello di servizio per i trader utilizzando un’ampia selezione di monete, commissioni basse e un’interfaccia completa. L’exchange consente anche depositi fiat e ospita una vasta varietà di criptovalute con circa 72 coppie di mercato attive sulla piattaforma. Bitfinex attira anche investitori istituzionali e gestisce un desk OTC per un alto valore delle negoziazioni da banco. Nonostante il suo successo, Bitfinex ha anche suscitato una buona dose di controversie per aver subito nel corso della sua storia numerosi hack e dell’essere strettamente legato allo stablecoin di Tether.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Quali sono le caratteristiche chiave di Bitfinex

Andiamo a scoprire nel dettaglio quelle che sono le peculiarità di questo exchange:

  • Funzionalità: Bitfinex gestisce un’interfaccia di piattaforma robusta, completa e altamente personalizzabile, moderna e ben progettata, ma generalmente adatta a utenti più esperti. La dashboard principale presenta agli utenti un numero o schede e diverse opzioni, mentre sono anche disponibili una selezione di strumenti grafici avanzati. La piattaforma incorpora anche grafici di Trading View e fornisce un’app mobile disponibile per gli utenti Android e iOS.
  • Sicurezza: A causa della sua esperienza passata con gli attacchi informatici da parte degli hacker, Bitfinex pone una priorità sulla sicurezza e impiega molte delle tecniche di sicurezza utilizzate dai principali exchange di oggi. La stragrande maggioranza dei fondi viene collocata in cold-storage con circa solo lo 0,5% delle risorse crittografiche accessibili in hot wallet. Il sito utilizza anche la crittografia e la duplicazione del database oltre alla protezione DDoS per garantire che il trading non possa essere bloccato da un’influenza esterna. Gli account dei clienti sono inoltre rafforzati dall’uso di 2FA, crittografia PGP e una serie di strumenti di verifica avanzati progettati per monitorare le modifiche nell’attività dell’account.
  • Assistenza clienti: gli utenti sono attualmente serviti da un team di assistenza disponibile via e-mail 24/7. Il team mira a rispondere alle domande entro 12 ore, ma le risposte possono richiedere molto più tempo. Inoltre, esiste una sezione del sito in cui si possono trovare le nozioni di base e che tratta i problemi più urgenti insieme ad altre pagine di domande e risposte disponibili sul sito.
  • Opzioni di trading: Una serie di opzioni di trading sono disponibili sulla piattaforma, incluso il margin trading in quanto Bitfinex consente ai suoi utenti di fare trading con una leva fino a 3,3x utilizzando la loro struttura di finanziamento con margine peer to peer. Inoltre, i trader hanno accesso a diversi tipi di ordini come ordini limite, a mercato e stop. Infine, è disponibile anche il trailing stop, il fill or kill e sono disponibili anche gli ordini iceberg, OCO e post.
  • Elevata liquidità – Bitfinex continua a posizionarsi ai vertici dei mercati di trading BTC / USD e attualmente rappresenta circa il 6% di tutte le negoziazioni giornaliere con volumi di trading di 24 ore per un valore di circa 600 milioni di dollari. L’attività di trading combinata sulla piattaforma ammonta a circa 2 miliardi di dollari di transazioni al giorno e questo elevato livello di liquidità aiuta i suoi utenti a negoziare con fiducia nella stabilità dei prezzi delle monete sulla piattaforma.
La piattaforma di Bitfinex: nell’immagine il grafico giornaliero del Bitcoin. I grafici di Bitfinex sono forniti da TradingView

Le controversie che hanno interessato l’exchange Bitfinex

Essendo uno dei più vecchi exchange in attività, Bitfinex ha subìto una serie di hack con il primo grande hackeraggio che è avvenuto a maggio 2015. In questa occasione un hacker è stato in grado di ottenere 1500 Bitcoin da un hot wallet controllato dall’exchange: i fondi persi sono stati rapidamente rimborsati dall’exchange. Tuttavia, un attacco successivo si è rivelato più problematico in quanto un hacker è stato in grado di aggirare la sicurezza sulla piattaforma e accedere fino a 119.756 Bitcoin, che all’epoca valevano circa 72 milioni di dollari.

L’hacker è stato in grado di sfruttare una vulnerabilità nel sistema multi-firma Bitfinex utilizzato insieme al fornitore di wallet Bitcoin Bitgo e in risposta al furto, l’exchange ha scelto di emettere token BFX che dovevano essere riscattati dai suoi clienti in un secondo momento. Ogni token BFX valeva 1 dollaro ed è stato assegnato dello stesso importo perso da ciascun investitore. Da quando hanno emesso i token, Bitfinex li ha riacquistati tutti completando la procedura di riacquisto ad aprile 2017.

A seguito di questi hack, Bitfinex ha aumentato la sua sicurezza e attualmente il 99,5% dei fondi dei clienti è archiviato offline in un sistema di archiviazione “cold” che impiega una funzione multi-firma che è geograficamente distribuita su più posizioni sicure.

Gli account dei clienti sono protetti utilizzando 2FA e U2F, oltre alla crittografia e-mail PGP. Gli account vengono inoltre monitorati e rafforzati utilizzando una serie di strumenti di verifica avanzati che coprono l’attività degli account. Questi includono:

  • L’analisi dei dati di accesso salvati per sradicare attività insolite.
  • L’uso di un sistema intelligente che rileva le modifiche dell’indirizzo IP e impedisce il dirottamento della sessione.
  • Notifiche e-mail che segnalano accessi e includono un collegamento per bloccare immediatamente il tuo account se si sospettano attività pericolose.
  • Limitare l’accesso al proprio account in base all’indirizzo IP.

Bitfinex sceglie anche di monitorare attentamente i prelievi per aiutare a evitare gli attacchi: il sistema di sicurezza della piattaforma, infatti, monitora i prelievi per indirizzo IP e altri schemi comportamentali che attivano l’ispezione manuale sui prelievi che sembrano essere insoliti. I clienti possono anche inserire nella whitelist un indirizzo per garantire che i prelievi possano essere inviati solo a quella particolare posizione. Bitfinex afferma inoltre di utilizzare un passaggio di conferma del prelievo che è immune ai malware.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Bitfinex e Tether: cosa c’è dietro?

Un ulteriore ambiguità, tuttora non chiarita, è la relazione che c’è tra l’exchange Bitfinex e la stablecoin Tether, legata come saprete al valore del dollaro americano, ma al centro di pesanti sospetti circa la sua effettiva sostenibilità in quanto si ritiene sia sotto-capitalizzata. Inoltre c’è una vicenda piuttosto ambigua circa la sparizione di 850 milioni di dollari di fondi clienti e corporate. Per saperne di più, su questa vicenda, abbiamo estratto una parte di un articolo che potete leggere su Forbes:

Innanzitutto è un caso legittimo sostenere che Tether sia una delle poche aziende sistematicamente significative nell’intera cripto-sfera. La sua stablecoin (parzialmente) supportata dal dollaro USDT ha una capitalizzazione di mercato di $ 2,8 miliardi ed è una fonte chiave di liquidità per gli exchange e gli operatori di tutto il mondo. Ad esempio, secondo il sito di ricerca CryptoCompare, circa l’80% di tutto il trading di bitcoin viene effettuato in USDT. È questa ragione che rende così importante ciò che è emerso negli ultimi sette giorni.

Il 25 aprile, l’ufficio del procuratore generale di New York ha dichiarato che il team dietro l’exchange di criptovalute Bitfinex, che condivide una società madre con Tether (iFinex), ha utilizzato fondi (garanzie) di Tether per coprire 850 milioni di dollari in (presunte) perdite. Anche se questo non vuol dire che si sia trattato di un hack, il fatto che siano stati persi costituisce di per sé un fattore molto più grave, perché allora vuol dire che non c’è nulla di realmente sicuro in questo exchange.

Analizziamo ora dei punti salienti che potrebbero contribuire a fare luce sulla questione:

  1. Bitfinex utilizza un processore di pagamenti chiamato Crypto Capital per gestire i prelievi e altre transazioni per l’exchange. 850 milioni in fondi Bitfinex sono legati a Crypto Capital.
  2. Crypto Capital non stava elaborando prelievi, quindi i clienti stavano riscontrando ritardi nel recupero dei loro fondi. Secondo Crypto Capital, non potevano spedire i fondi perché erano stati sequestrati dai regolatori negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Polonia e in Portogallo.
  3. A questo punto, poiché le due società ne condividevano la proprietà, hanno negoziato un trasferimento di 625 milioni di dollari dal conto bancario di Tether a quello di Bitfinex. Successivamente Bitfinex ha trasferito 625 milioni di dollari dal suo conto (perso / sequestrato?) presso Crypto Capital a Tether. I dettagli non sono chiari su come ciò sia accaduto, ma sembra essere stata solo una semplice transazione contabile.
  4. Poiché Bitfinex afferma che i fondi sono stati semplicemente sequestrati, non persi, sono teoricamente recuperabili. Tuttavia, è difficile verificare queste informazioni o determinare una sequenza temporale precisa per il recupero.
Anche Bitfinex è stata interessata dalla sottrazione di Bitcoin mediante sofisticati attacchi informatici

Direi che abbiamo raccolto abbastanza elementi da far giudicare a voi stessi cosa è meglio fare quando vi propongono di aprire un conto con questo exchange. Per completezza d’informazione, ritengo sia giusto invece consigliarvi due broker alternativi con i quali poter comprare e vendere criptovalute. Lo faccio perché sono certo della sicurezza e della serietà che questi broker hanno dimostrato nel corso della loro storia.

Plus500, leader globale del mercato

Questo rinomato broker, già sponsor da diversi anni dell’Atletico Madrid, ha ampliato la sua vasta gamma di strumenti finanziari aggiungendo le più importanti criptovalute, tra cui anche IotaMonero e Tron . In più, utilizzando i CFD che sono strumenti derivati che replicano il sottostante, non sarà nemmeno necessario disporre di un wallet e della tecnologia connessa, che spesso ha dimostrato di essere vulnerabile agli attacchi informatici, controllamento l’andamento delle quotazioni in tempo reale grazie alla piattaforma super intuitiva.

Plus500 inoltre dispone di una piattaforma demo, cosa impossibile da trovare sugli exchange, per cui potrete anche negoziare in maniera virtuale fin tanto che diventerete pratici andando anche a consultare il materiale formativo che troverete online. In caso di chiarimenti, potete contattare un’assistenza via chat che risponderà a tutte le vostre domande con chiarezza, 24 ore al giorno.

Le garanzie di serietà di questa società sono inoltre date dal fatto che il broker è autorizzato e regolamentato dalla FCA di Londra, dove è anche quotato al London Stock Exchange, oltre che dalla CySec.
Da poco, inoltre, è stato introdotto l’indice Crypto10, un indice che tiene conto delle quotazioni delle principali criptovalute, da poter negoziare sia al rialzo che al ribasso.

Insomma, con tutte le alternative che il mercato offre, è diventato inutile e dannoso usare un exchange come Binance, visto che le stesse condizioni di trading con migliore affidabilità e sicurezza le potete trovare presso i broker che vi ho appena consigliato. 

eToro, la potenza del social trading

Le criptovalute stanno tornando ad aggiornare i massimi nel 2019, dopo un anno difficile. Le offerte dei broker quindi, si stanno sempre più arricchendo di esclusivi servizi e soprattutto sono andati oltre la semplice negoziazione in CFD del Bitcoin, la criptovaluta regina. Oggi con eToro, infatti, è possibile negoziare tutte le principali criptovalute: Ripple, Dash, Ethereum e molte altre.

Quali sono questi esclusivi servizi? eToro ha appena lanciato un nuovo ed esclusivo copyfunds, che racchiude solo le migliori criptovalute e che offre ottime strategie di diversificazione con un mix di cripto, la cui composizione è aggiornata di continuo in base alle migliori performance toccate dagli asset inseriti al suo interno.

Per i trader che dispongono di un maggiore capitale e che ricercano soluzioni uniche di investimento, il copyfund è utilissimo per copiare un insieme di asset di una stessa categoria e con una composizione rivista di mese in mese da parte di uno staff professionista di eToro. Inoltre, non sono applicati dei costi di gestione, ma solo degli spread in base alle operazioni realizzate di mese in mese con i servizi eToro.
Viceversa, i traders poco capitalizzati possono comunque negoziare criptovalute e, se vogliono, copiare l’operatività dei top traders seguendo i loro post come avviene nel classico schema dei social network.

La cosa importante da sottolineare è che il broker non ha soluzione di continuità e ha la liquidità segretata, pertanto i vostri fondi sono al sicuro in quanto inattaccabili da parte degli hacker.
Infine, il broker dallo scorso aprile ha lanciato un servizio di exchange chiamato eTorox, ovvero si tratta della sua divisione blockchain della sua piattaforma globale eToro, con una sua stablecoin.

Riserviamo la parte finale di questo articolo, nella raccolta di una preziosa testimonianza di un ex utente Bitfinex, che ha deciso di eliminare il suo account a causa delle difficoltà di utilizzo della piattaforma.

Intervista ad un ex utente Bitfinex che ha deciso di cambiare broker

Ciao, ti ringraziamo per aver accettato il nostro invito. Ti abbiamo letto molto polemico in un forum per cui vorremmo che spiegassi a chi ci legge quali sono i motivi che ti hanno portato ad abbandonare l’exchange Bitfinex. Quando sei pronto, iniziamo.

Sono prontissimo. Prima di tutto, però, desidero ringraziare io voi per avermi permesso l’opportunità di condividere con la vostra comunità quella che è stata l’esperienza in modo da poter essere d’aiuto ed evitare che in futuro succeda ad altri quello che è successo a me.

Bene. Come prima domanda, vorremmo sapere da te come hai conosciuto la piattaforma e perché ti ci sei iscritto?

Dopo il gran parlare che c’era su web e mass-media mi sono deciso anch’io a comprare Bitcoin. Mi sono dunque informato precipitosamente su come fare per acquistarli e guadagnare. Mi sono fidato delle informazioni che ho reperito sul web e, tra questi, di chi consigliava Bitfinex come piattaforma per comprare criptovalute.

Quali sono i primi problemi che hai riscontrato una volta iscritto?

L’elenco è lungo. Innanzitutto, ci hanno messo un paio di giorni solo per validare la mia iscrizione al sito. Poi, durante i miei primi giorni di attività mi sono scontrato col fatto che gran parte della piattaforma aveva delle caratteristiche a me ignote. Ho cercato di reperire informazioni sul sito, ma erano talmente basiche che penso fossero più adatte ad un bambino. Così, ho provato a scrivere all’assistenza per capire se potessero rispondere loro ai dubbi che avevo. Ma anche lì, più che rimandarmi alla sezione del sito con le FAQ non hanno saputo fare altro.

Cosa consigli a chi vorrebbe aprire un conto su questo exchange?

Consiglio di lasciar perdere. Soprattutto se non siete abbastanza esperti di piattaforme di trading perché vi troverete malissimo. Inoltre, sono venute fuori come saprai delle brutte storie e sapere di non essere tutelato abbastanza non è affatto una bella cosa. Io non ho perso niente, ma vivere nel dubbio che ti possa accadere non è certo il modo per farti dormire tranquillo la notte.

Cosa fai adesso per comprare criptovalute? A quale broker ti rivolgi?

Da qualche tempo sto utilizzando eToro e devo dire che mi trovo benissimo. Lo consiglio perché alla maggior parte di noi non interessa possedere criptovalute a lungo termine, ma specialmente specularci al rialzo (o se serve anche al ribasso). eToro permette tutto questo perché mette a disposizione i CFD. Sai cosa sono? Sono degli strumenti derivati a leva che replicano il sottostante, ovvero si comportano in relazione all’andamento del prezzo del Bitcoin o di altre criptovalute importanti.

BrokerValutazionedeposito minimoregolamentazioneinizia ad investire
1250 $USA Allowedinvesti ora!
2100 $USA Allowedinvesti ora!
3250 $investi ora!

I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD

Le nostre conclusioni sull’exchange Bitfinex

Non neghiamo che la piattaforma di Bitfinex sia ben fatta, anche se ci sembra che sia riservata a quegli investitori che di trading già ne sanno abbastanza. Tuttavia, abbiamo riscontrato le stesse problematiche degli altri exchange sin qui analizzati. Vulnerabilità dagli attacchi informatici e la tanto chiacchierata trasparenza (che però è solo un miraggio) non sono cose di secondo piano per cui il nostro giudizio non può che essere negativo. C’è, inoltre, la vicenda con Tether che meriterebbe di essere chiarita una volta per tutte e, nel caso, saremo pronti ad aggiornarvi con le novità.

[post_views]